Home » Eventi » Vite sospese

Vite sospese

Vite sospese - Alessio Brugnoli

 

Installazione di Alessio Brugnoli e Donatella Edini
Foto e videoproiezione di Bruno Maran

21 Febbraio/9 Marzo, Galleria Sottopasso della Stua, Largo Europa, Padova

Promosso dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Padova

 

Questo lavoro a più mani nasce da una riflessione sul senso di indifferenza che il quotidiano susseguirsi di scenari di guerre, più o meno “lontane”, ci evoca. In un unico concetto espressivo l'installazione Vite Sospese creata da Alessio Brugnoli e Donatella Edini si affianca al lavoro di Bruno Maran, fotoreporter di guerra, che porta il suo punto di vista sulla “scia” che una guerra lascia: immagini, scatti dall''ex Jugoslavia, appena oltre l'Adriatico…una delle tante guerre “umanitarie” dimenticate.

“Noi siamo la guerra, noi portiamo nell'intimo la possibilità di questa malattia mortale che ci sta riducendo a ciò che non avremmo mai creduto possibile…..Noi rendiamo possibile la guerra, noi la permettiamo….Non esistono fatti e verità tutte in bianco o in nero. Esiste soltanto un “noi”-sì, noi siamo responsabili l'uno dell'altro….”
Da “Balkan Express” di Slavenka Drakulic (Ed. Il Saggiatore, 1993)

01/11/2013